Annunci

Cosa fare a Budapest a Capodanno: 12 esperienze uniche!

Budapest è una città sorprendente, affascinante in ogni stagione, ma, diciamoci la verità, durante le festività natalizie la Capitale ungherese è magica come non mai. Sarà la candida neve che la riveste e l’avvolge tutta e che la fa sembrare un paesaggio incantato, sarà l’atmosfera resa fantastica dalle lucine colorate, dai mercatini natalizi, dagli addobbi a tema, ma il contrasto tra l’antica Buda, che svetta sulla collina a dominare il bel Danubio blu, e la più moderna Pest è ancora più romantico ed emozionante.

Se avete deciso di festeggiare l’arrivo del nuovo anno a Budapest, ma avete pochi giorni per visitarla e non volete rinunciare al divertimento, sappiate che con una buona organizzazione riuscirete a scoprirne buona parte e che si rivelerà una città che ha tanto da offrire e che vi regalerà ricordi unici. Eccovi, quindi, le 10 cose da fare a Budapest a Capodanno per rendere unico il vostro viaggio.

1. Percorrere a piedi Il Ponte delle Catene.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Tra i più famosi ponti al mondo e, di sicuro, il più famoso di Budapest, il Ponte delle Catene è uno dei simboli della città, ricco di fascino e di storia. Inaugurato nel 1849 per collegare la città di Pest a quella di Buda, porta il nome del Conte Istvàn Széchenyi, uno dei suoi più importanti sostenitori. Realizzato in ghisa, il suo punto più alto supera i 200 mt ed è caratterizzato dalla presenza di 2 imponenti pilastri con leoni in pietra scolpiti alla base.

Il Ponte delle Catene collega le due parti della città dalla Piazza Széchenyi a Pest a Piazza Adam Clark a Buda. Vi consiglio una bella passeggiata a piedi sul Ponte sia di giorno che di sera, perché da qui potrete godere di una vista magica sul Danubio e sulle due sponde del fiume, ammirando il paesaggio innevato quando c’è ancora luce diurna e quello notturno illuminato dalle luci artificiali che rendono lo scenario ancor più suggestivo.

2. Salire a Buda a bordo della storica funicolare.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Percorrendo il Ponte delle Catene da Pest a Buda, arriverete alle pendici della collinetta sulla quale spicca il Castello di Buda. Per raggiungerne la cima, se avete gambe forti e voglia di camminare, potrete salire i gradini della Scalinata Reale, ma volete mettere salire a Buda con la Siklò, la funicolare inaugurata il 2 marzo 1870 che porta direttamente al Castello di Buda.

 

3. Visitare Buda, il quartiere antico della città.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Lì, dall’alto della sua collina, affacciato sul fiume Danubio c’è Buda, il quartiere nobile e antico della città di Budapest, che sembra irretire turisti e visitatori con chissà quale silenzioso incantesimo ammaliatore. Per chi l’osserva dall’altra sponda del celebre corso d’acqua non è facile resistere al suo richiamo e non si riesce a fare a meno di visitarlo subito.

Buda è una città nella città, caratterizzata da una propria architettura e da una propria storia, conservando ancora intatto il suo aspetto medievale, del quale sono tuttora visibili mura difensive e bastioni. Un tuffo indietro in un passato lontano, che rimane vivo e che si manifesta anche attraverso le colorate case barocche e gli antichi sedili, un tempo usati come riparo.

4. Visita al Castello di Buda ed ai suoi musei.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Dall’alto della collina, il Palazzo Reale di Budapest, altro simbolo indiscusso della Capitale ungherese, sovrasta la città. Un tempo fortezza medievale, il Palazzo divenne residenza rinascimentale durante il regno di Mattia Corvino, ma fu poi ricostruito dagli Asburgo in stile neobarocco.

Il Castello è oggi Patrimonio UNESCO e sede di musei, come la Galleria Nazionale Ungherese, il Museo Storico di Budapest e la più importante biblioteca ungherese, la Biblioteca Széchenyi, dove sono custoditi i codici corviniani.

Se deciderete di non visitare i musei all’interno del Castello, vi consiglio comunque di prestare attenzione all’imponente facciata del Palazzo, alla monumentale rappresentazione in bronzo del rapace Turul e alla maestosa fontana del re Mattia.

5. Bastione dei Pescatori e La Chiesa di Mattia: luoghi da fiaba.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Probabilmente il luogo e l’attrazione più suggestiva di tutta Budapest è la terrazza del Bastione dei Pescatori, una strabiliante fortezza che sembra saltar fuori da un regno di fiaba. Sebbene la sua architettura sembri far l’occhiolino ad un passato lontano, la fortezza venne costruita nel 1905 in stile neoromanico e neogotico e sorge lì dove un tempo si trovavano le mura medievali.

I suoi chiostri, le scalinate e le 7 torri che rappresentano le tribù magiare che conquistarono le terre di Ungheria, rendono questo luogo davvero unico e speciale e, perché no, anche molto romantico, soprattutto in questo periodo, in cui il Bastione è completamente avvolto dalla neve. Il tempo qui rallenta, i click con la macchina fotografica si sprecano e la vista su Budapest è mozzafiato.

Qui si trova anche la bellissima Chiesa di Mattia, con le sue alte guglie gotiche ed il tetto con le tegole colorate. Da non perdere i tesori al suo interno, le vetrate, gli affreschi, le reliquie e l’ampia collezione di arte religiosa.

7. Romantica mini-crociera in battello sul bel Danubio blu.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Il fiume che ha ispirato scrittori e compositori, il fiume che ha visto scorrere dalle sue rive la storia d’Europa, un fiume importantissimo che bagna 9 Stati europei e quattro Capitali, il Danubio è il secondo fiume d’Europa che, con i suoi 2.600 km di corso quasi completamente navigabili, permette di raggiungere il Mar Nero dalla Germania meridionale. Quasi doveroso, quindi, un giro in battello sulle sue acque, per godere dei suggestivi paesaggi di Budapest da tutta un’altra prospettiva.

Le compagnie che propongono tour sul Danubio sono diverse, come diversi sono le formule offerte, dalle sole mini-crociere giornaliere o serali, a quelle con pranzo/cena e spettacoli dal vivo.

Piccolo consiglio: optate per il tour del Danubio diurno, magari riservandolo per la mattina del 31 dicembre, così da riempire di ricordi speciali l’ultimo giorno dell’anno. La notte, in questo periodo, è davvero gelida e con il buio della sera e i le coperture plastificate dei battelli non riuscirete a vedere granché.

8. Capodanno in relax alle celebri Terme Gellért.

Coa fare a Budapest a Capodanno

Budapest è anche la città dei bagni termali che qui abbondano e che sono una vera e propria abitudine per i locali, ma che ha preso piede anche tra i turisti ed i visitatori. Del resto qui i bagni termali sono un’antica tradizione, inaugurata dagli stessi Romani, che compresero il potere benefico di queste acque termali che sgorgano dalle centinaia di sorgenti presenti.

Tra i tanti stabilimenti vi consiglio le più famose Terme Géllert, bagni storici di Budapest ospitate in un elegantissimo edificio in stile Liberty, i cui ambienti interni sono resi ancora più sfarzosi dai favolosi mosaici in ceramica Zsolnay, da vetrate dipinte e statue in marmo.

Le Terme Gellert, situate ai piedi dell’omonima collina, sono anche hotel di lusso ed offrono ai propri ospiti una piscina all’aperto con onde artificiali, una piscina di acqua gasata al coperto, piscine termali con acque dai 27 ai 48 gradi, pacchetti con trattamenti benessere.

Sono aperte anche a Capodanno e vi faranno sentire signori di un’altra epoca. Quale miglior modo di iniziare il nuovo anno!

9. Atmosfera magica ai mercatini natalizi di Piazza Vorosmarty.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Annoverato tra i 10 migliori mercatini di Natale del mondo, chi l’ha visitato vi dirà senz’altro che quello di Budapest è uno dei più belli, ricchi e suggestivi. Ospitato nella centralissima ed elegante Piazza Vorosmarty, qui abbondano stand e bancarelle di ogni tipo, potete trovarci davvero di tutto. Dai dolci tipici natalizi ungheresi e dell’Europa dell’Est, che vengono preparati al momento e che diffondono profumi incredibili riscaldando la gelida aria, leccornie di ogni tipo, pietanze a base di carne e contorni, spezie e non solo. In questi mercatini troverete anche originalissimi regali artigianali da farvi e da fare.

L’atmosfera che si respira qui è davvero speciale, merito anche delle sfavillanti luci e decorazioni. Non perdetevi, infatti, il ricco presepe in legno posto al centro della Piazza e il Calendario dell’Avvento proiettato sull’edificio della storica pasticceria “Gerbeaud”.

E se non dovesse bastarvi, ad attendervi tante boutique e negozi che si susseguono tra le chic vie dello shopping che si incrociano in Piazza Vorosmarty.

10. Peccati di gola al Cafè Gerbeaud.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

Foto di Miroslav Petrasko via Flickr

E se ci si vuole assicurare di finire bene un anno e di iniziare ancora meglio quello nuovo, perché non concedersi un peccato di gola alla celebre ed antica sala cafè Gerbeaud, sita proprio in Piazza Vorosmarty. Fondata nel 1858, lasciatevi accogliere nella sua sontuosa sala interna, arredata con marmi, bronzi, stucchi in stile rococò e lampadari quasi reali. Gli stessi camerieri indossano divise d’epoca e il menù dolci è da far girare la testa. I prezzi non sono modici, ma ne vale assolutamente la pena. E se volete, potrete portarvi via qualche golosità in una bella confezione d’asporto!

11. Ritorno al Medioevo: ospiti a cena da Sir Lancelot.

Cosa fare a Budapest a Capodanno

E’ il ristorante più famoso di Budapest e noto anche al di fuori dei confini ungheresi. Mangiare da Sir Lancelot è il regalo d’inizio anno nuovo che dovete assolutamente farvi!

Varcata la soglia di questo ristorante davvero unico, vi sembrerà di aver attraversato un arco spazio temporale e di essere stati catapultati indietro di diversi secoli, direttamente nel Medioevo. Sì perché, se il nome ancora non lo lasciasse intendere, Sir Lancelot è un ristorante a tema dove tutto, dagli arredi ai camerieri, senza tralasciare posate, piatti, bicchieri e persino il cibo, è in stile Medioevale. I camerieri sono vestiti da cavalieri, le cameriere da Ginevra o da cortigiane, i bicchieri sono calici in coccio come quelli dell’epoca, lo stesso vale per i piatti, i tavoli sono di diverse forme e rigorosamente in legno, sulle pareti ci sono stemmi antichi, non mancano troni al posto di semplici sedute e manichini con abiti dell’epoca. Anche il menù si ispira ai piatti dell’epoca: grandi vassoi di carne di vario taglio e tipo, persino la quaglia, contorni semplici e tutto da mangiare anche con le mani. E tra un boccone e un sorso di vino, verrete intrattenuti da spettacoli live di spettacoli tra cavalieri e ballerine che si aggirano tra i tavoli.

Ed è tutto davvero buono, non state a pensarci su ed inseritelo tra i Must!

12. Cosa vedere a Pest, il cuore moderno e pulsante di Budapest.

Cosa vedere a Budapest a Capodanno

Completamente diverso da Buda, Pest è il quartiere innovativo, creativo e vivace della città, dove si trovano le vie ed i viali più eleganti dedicati allo shopping, specialmente lungo l’ampio viale Andràssy, dove hanno sede le boutique delle marche di lusso.

A Pest ha sede anche il magnifico edificio che ospita il Parlamento di Budapest, uno dei più grandi al mondo, direttamente affacciato sulla riva destra del Danubio. Numerose guglie, tetti spioventi, arcate, rendono la facciata in stile neo-gotico magnifica, ma anche gli splendidi interni non sono da meno, completamente in stile barocco e rinascimentale. Da non perdere la stupenda Biblioteca, ospitante oltre 500.000 volumi, e la Sala della Cupola dove sono esposte la Corona del re Santo Stefano, lo scettro, il Globo crucigero e la spada reale.

A Pest si trova anche la Chiesa più grande della città, il Duomo di Santo Stefano, con la sua facciata austera e le 2 torri campanarie poste ai lati, in cui una è collocata la campana più grande di Ungheria. L’interno del Duomo è ricco di tesori, decorativi e non, come i 55 tipi di marmo ungherese, la statua di re Santo Stefano e la Cappella della Santa Destra dov’è custodita la mano destra mummificata di Santo Stefano. Una piccola dritta: la sfarzosa cupola, alta 96 mt, è visibile da ogni angolo della città e, tramite l’ascensore apposita, è possibile salire sulla stessa per godere di una vista mozzafiato della città.

Ovviamente, ci sono tante altre cose che potrete fare e vedere a Budapest, ma di questo ve ne parlerò in un altro post. Per ora vi lascio a celebrare la fine di questo 2017 e vi auguro un 2018 pieno di cose belle. E se siete ancora in mood da festività, vi consiglio di leggere le più bizzarre 12 tradizioni natalizie nel mondo, ne scoprirete delle belle!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: